Enriquez Blog

Enriquez dedica la sua attività all’arte del regalo, proponendo ai suoi visitatori un notevole assortimento di articoli firmati dai più grandi marchi del settore.
Oggi nasce il blog che abbraccia una ricerca più attenta dell’oggetto, presentando idee originali atte a soddisfare gli esteti della casa.

SUSHI LOOP

Blog

ph Tiziana Figliolia

FASE1: messaggio in chat dallo spavaldo di turno che propone il sushi chiedendo: “chi sta?”…
FASE2: stanno tutti!
FASE3: organizzazione macchine neanche fosse la Pasquetta dei desideri e si va…
FASE4: arriva il cameriere e tutti in coro a pronunciare: “ALL YOU CAN IT per tutti!”
FASE5: si BEVE la salsa di soia…
FASE6: quindici minuti di ordinazione e ognuno dentro di se pensa che manchi qualcosa da ordinare…
FASE7: arrivo del “tre ruote” con il cibo ordinato…
FASE8: arrivo del “tre ruote” con altro cibo ordinato…
FASE9: l’uomo medio di turno sostiene: “abbiamo esagerato”
FASE10: la donna media di turno partorisce il battutone di mettere tutto ciò che non entra più… nella borsa
FASE11: con occhio spento il più coraggioso chiede un’altra ordinazione per infastidire il ristoratore… (a prescindere!)
FASE12: 25 euro
FASE13: uscendo dal locale qualcuno proferisce: “non voglio sentire parlare di sushi per un mese”… ma non avrà risposta dagli altri che ormai hanno i riflessi rallentati per la pancia piena…

3/4 giorni dopo…

FASE1: messaggio in chat dallo spavaldo di turno che propone il sushi chiedendo: “chi sta?”…

Scopri la linea

VITE SPILLATE

blog

ph Tiziana Figliolia

Davide a inizio serata parlava delle sue avventure, della sua capacità di gestire tutte le sue donne con la tranquillità di chi ha appena smontato da lavoro… mentre gli altri, ascoltandolo a malapena… pensavano che invece quella chiusura di un rapporto platonicamente telefonico… l’aveva smaltita in tempi lunghissimi… credo gli abbiano dedicato anche delle pagine su “Harmony”;

Giulia cercava nervosamente qualcosa nella borsa da circa mezz’ora… Marco, praticamente suo fratello… dopo un fugace ma attento sguardo le disse di liberare l’amore o liberarsene per sempre, e lei, trovò le chiavi della macchina.

Gloria valutava le sue ambizioni specchiandosi nella sua trousse virtuale.

Poi entrarono nel locale… musica “a palla” e alcool buttato in gola per sciogliere legami e legamenti.

Il resto… è storia del libro di quegli amici. Pagine legate tra loro con la soluzione dell’eternità.

Scopri la linea

MESTIERE: VENTO

Trolley blog

ph Tiziana Figliolia

Trovò nell’essere errante… la giusta dimensione per sentirsi a casa.

Percorse la vita a piedi nudi per accedere ai luoghi sacri.

Sgomberò la mente da pregiudizi e sentenze per caricare la valigia di leggerezza.

Volò su tetti e case che, con la fatica del giorno, gli uomini si erano costruiti, rimboccando lenzuola e sogni in un’unica grande coperta.

Lontano si fermava il treno… la destinazione era ovunque potesse essere se stessa.

Scopri la linea

Strawberry Fields Forever

Fragola-Alessi-Blogph Tiziana Figliolia

Le porte del cancello in ferro battuto si aprirono, e la ragazza, percorse la sua strada.

L’orfanotrofio dell’Esercito della Salvezza le rese grazie per il calore che aveva diffuso nelle sue stanze.

Poi, sarà stata colpa dell’LSD, o dei sogni di lei che viaggiavano a propulsione… quando Lennon sollevò lo sguardo… gli parve di vedere Dio.

Lei, che in una mano stringeva il passato e nell’altra la voglia di girare il mondo, si fermò per pochi istanti per perdersi dietro quegli occhiali, e vi scorse l’amore… strinse il suo cucchiaio e proseguì.

Scopri la linea

INTRO ‘90

blog

 

ph Tiziana Figliolia

Ricorda, le tue magre gambe, anche se le più veloci di quella classe… non ti hanno mai portato lontano da te, ­­­da quella bambina che amava il mare e la sua famiglia…

E’ vero, a volte il tempo inclemente velocemente porta via ciò che pian piano ha costruito… ma gli attimi eterni, quelli nessuno potrà scrollarteli di dosso: la tua villa al mare, il tuo primo giorno di scuola, il tuo pittore preferito… è il tempo che si ferma lì a guardare… mentre tu prendi ancora il sole nel tuo giardino, sfogli le pagine del tuo diario e guardi nascere un bellissimo quadro…

Ricorda il sapore delle merende, l’odore delle figurine appena scartate, le tue canzoni, le tue promesse, i tuoi giochi, la tua capacità di mettere del buono in ogni cosa, ciò in cui hai sempre creduto e ciò che non hai mai voluto capire.

Non dimenticarti bambina mia quanto il sole abbia scaldato la tua pelle su quella montagna coperta di neve…

Ricorda che nulla deve esser dato per scontato, anche quando tutto sarà più semplice… anche quando a quella bambina la vita darà la concreta possibilità di allontanarsi.

E non dimenticarti mai bambina mia di RICORDARE, anche se questo ti farà un po’ sentire teneramente grande… tu stringi tra le mani tutto di te.

E nel frattempo cresci, c’è di buono, nel trascorrere del tempo, la tua vita… con tutti i suoi ricordi.

Scopri la linea

SCATOLE PERFETTE

Blog

ph Tiziana Figliolia

Neanche ai fratelli Grimm sarebbe lontanamente passato di mente che quella cappa rosso granata fu messa su dalla ragazza, con il mero scopo di essere inghiottita dal bosco.

La mente della strega lavorava come il suo specchio: agiva di riflesso, tra il pensiero di piacere e quello di innamorarsi, lasciandosi alle spalle una casa sul confine tra il bene e il male.

Il percorso segnò la crescita, tra l’amore, il sesso, il corpo e la mente.

In fondo al bosco era divertente, il continuo dondolare di tutte le cose… quella falsa divisione tra puttane e spose…

 

Scopri la linea

APPESI

Smeg Blog

ph Tiziana Figliolia

Presentabili più del necessario, le ragazze su quello sfondo… potevano apparire in tutta la loro meravigliosa leggerezza. La macchina per la produzione dei sogni venne avviata. Era cibo per la fame della guerra e allenamento per braccia da Carabina Winchester.

Al ritmo di ciglia che sbattevano veloci, si aprivano gli armadietti. Dentro c’era appesa la vita. Solo lì, i soldati, avevano modo di capire se il loro cuore batteva ancora…

 

Scopri la linea

1932

blog

ph Tiziana Figliolia

Ovviamente la gente già immaginava la donna gallina servire al suo sposo, in un piatto scheggiato, su una tovaglia a quadretti bianchi e rossi… i loro figli per cena.

Le tende di quel circo ormai si reggevano su quelle dicerie, ma i piccoli… ancora non sapevano. La donna gallina li aveva appena raccolti dall’erba sulla quale stavano giocando, per proteggerli dagli insulti dei figli della stessa gente malpensante. Anche Tod non si era ancora del tutto abituato alla cattiveria… e mentre il cuore gli sanguinava, la sua penna scriveva un capolavoro assoluto della storia del cinema, guadagnandosi quel posto in prima fila nel mondo dei reietti.

 

Scopri la linea

SU QUELLA STRADA IN CONTROSENSO

definitiva blog

                                                                                                                                                           ph. Tiziana Figliolia

Ognuno ha il diritto di esorcizzare i propri fantasmi

come meglio crede. Noi quella mattina, in quella casa maledetta… lo facemmo con l’arte.

Cercammo di far luce dentro le tenebre e di catturare un movimento. Fu nell’ingaggiare una lotta contro i nostri demoni che consegnammo loro le chiavi delle nostre stanze. E poi, protraemmo il passato, liberandolo agli altri in uno scatto.

Sbagliammo tutto quella mattina… ma facemmo la nostra arte, mentre la natura gridava che quella storia… non era ancora finita…

 

Scopri la linea

LEITMOTIV

blog muro grigio

                                                                                                                                                   ph. Tiziana Figliolia

La magia dell’universo non è nel progresso, che velocemente erge progetti sempre nuovi, né nei ritmi frenetici che vedono muovere noi umani in strade così opposte e parallele.

La vera figata è che da sempre, ci sono concessi momenti nei quali tutto ci appare arrestarsi.

Si abbassa la puntina, si alza il volume e parte la nostra musica…

Così incastrati e dissonanti, nel nostro angolo di terra, ascoltiamo e incidiamo il nostro testo solo per noi e qualcun altro che, sedendosi, vorrà godersi il panorama…

E incidendo il proprio, costruirà ancora magia…

Scopri la linea